Asia Centrale · 30. Juli 2018
Scendiamo dal treno ed eccoci a scoprire di nuovo una nuova realtá, altre usanze, altre strade o no, scusate, chiamarle strade forse non é appropriato, altra lingua, altri negozietti di alimentari, carichiamo la bici e abbiamo solo voglia di scappare, una doccia farebbe bene, ma talvolta preferiamo non farla per evitare di entrare in albergo e non vogliamo sorprese! É tardo pomeriggio e Lukas si aggrega a noi, un'austriaco che ci fa tanta compagnia e col quale staremo un paio di giorni. Ci...

Asia Centrale · 16. Juli 2018
Il primo controllo della frontiera avviene sulla nave, i militari salgono, i loro visi sono decisamente asiatici, tra di loro c'é anche una donna con un cane antidroga, il loro carattere é molto duro e deciso, ci fanno aprire tutte le borse e André non so come riesce a nascondere il coltello da campeggio, guai se lo vedono, lo Spray al pepe lo impacchetto in una borsa di plastica, le medicine non le dichiariamo, basta fare finta di niente. Scendiamo dalla barca, con un pulmino ci portano al...

Asia Centrale · 16. Juli 2018
L'Azerbaijan é solo un paese di transito per noi perché non abbiamo il visto turkmeno e dobbiamo arrivare in Uzbekistan attraversando il Mar Caspio e parte del deserto del Kasachstan. Il passaggio alla frontiera é un po' lungo perché il militare addetto al controllo non riesce a capire perché ho il passaporto italiano essendo nata in Svizzera, che brutto non capirsi! Alla fine dopo un controllo veloce dei bagagli passiamo e la prima sensazione é quella di libertá, ci fermiamo in spiaggia...

Iran · 23. Juni 2018
Non vedevo l'ora di vederti terra iraniana, senza rendermi conto ho i piedi sul tuo suolo, la frontiera la passiamo velocemente, tante domande in un'ufficio, cambiamo i soldi e via, di nuovo tutto nuovo, siamo molto disorientati, e con tanta emozione sfrecciamo su strade rosse infangate, le buche sono enormi, i cartelli stradali scritti in farsi, pioviggina e come 2 astronauti esploriamo la prima citta', piena di edifici in costruzione, che probabilmente non saranno mai terminati, tutti hanno...

Türkei · 26. April 2018
“Turco” vuol dire “discendente, forza, forte, ordinato, evoluto, maturato”, appena passiamo la frontiera si nota una certa serietá nei controlli, tante domande, ci fanno scaricare le borse, ce le fanno aprire, ma sanno bene che non abbiamo niente da nascondere, e non hanno certo voglia di aprire ogni sacchetto, andate ci dicono, ci chiedono l'itinerario, e appena nominiamo l'Iran ci dicono no good, Turchia good , Iran no! Il sole batte forte, per la prima volta fa troppo caldo, la...

Europa · 21. April 2018
La frontiera greca ci ridona il sorriso, ci fanno alcune domande sul nostro viaggio e io ne faccio una a loro: come sono i cani grechi? Non sono pericolosi mi dicono ma state attenti, se vedete greggi di pecore da lontano, rallentate, perché sicuramente ci sono cani, e cosi sará, La prima impressione della Grecia é bella, tiriamo un sospiro di sollievo e per prepararci alla nuova avventura ci muniamo prima di tutto di 2 bastoni, non si sa mai, ma non li useremo mai, perché la strategia che...

Europa · 21. April 2018
L' Albania e la Macedonia sono per noi solo paesi di transito e cerchiamo di pedalarli il piú velocemente possibile, 2 paesi con contrasti molto rilevanti, cittá dove solo la via del centro é satura di caffé, ristoranti e gente che si mette in mostra, o periferie dove la vita é ferma, dove sembra che tutti aspettino una vita migliore ma senza intraprendere niente per far sí che succeda! La prima meta in Albania é Scutari, che si trova a metà strada tra le spiagge del mar Adriatico e le...

Europa · 24. März 2018
Il nome Montenegro, che nel XV secolo sostituì i più antichi nomi del paese (Duklja e Zeta), descrive il carattere montuoso del paese. La gran parte della superficie (13.812 kmq) del Montenegro, situato sulla costa dell’Adriatico orientale, confinante con l’Albania, il Kosovo, la Serbia, la Bosnia e la Croazia è composto dalle montagne che fanno parte delle Alpi Dinariche che attraversano la penisola balcanica. Di nuovo tanta emozione quando passiamo la frontiera, registrano il...

Europa · 11. März 2018
Dobar dan (buongiorno), dopo un lungo e freddo tragitto lungo il quale cerchiamo di abituarci a un nuovo stato arriviamo finalmente a Rijeka, una cittá portuale a nord dell'Adriatico, cerchiamo subito un Mac Donald's e ci rinchiudiamo a bere un cappuccino in tazza grande con tanto zucchero per assemblare mente e corpo che il freddo ha reso inutilizzabili. le biciclette sono parcheggiate davanti a noi e tutti le guardano incuriositi, un signore ci dice che la Bora é fortissima e nei prossimi...

Europa · 11. März 2018
A Kozina cerchiamo subito un posto caldo per bere un cappuccino e analizziamo la situazione: il vento diventa sempre piú forte, e controllare la bicicletta é impossibile, sono solo le 14.00 e volevamo raggiungere la Croazia oggi, non é che abbiamo fretta ma smettere di pedalare cosí presto nel pomeriggio ci annoia un po', il freddo diventa talmente pungente che non riusciamo quasi a respirare, cerchiamo in internet un posto per dormire ma essendo bassa stagione tutti gli affittacamere...

Mehr anzeigen